rotate-mobile
Giovedì, 2 Dicembre 2021
Cronaca

Sub pescano di notte in mare, riaffiorano e trovano i carabinieri: scatta maxi multa

A finire nei guai, nella zona di Calanovella, sono stati quattro palermitani che sono stati sorpresi muniti di torce. Sono state elevate a loro carico sanzioni amministrative per un importo complessivo di 4 mila euro

Muniti di torce stavano effettuando pesca subacquea a Calanovella, nella zona di Piraino. Una pratica vietata dalla legge, così quando sono arrivati i carabinieri per quattro palermitani è scattata la maxi multa. E' successo la scorsa notte. In azione i militari della sezione Radiomobile della compagnia di Patti, nel corso di servizio notturno di controllo del territorio hanno notato bagliori di luce che si riflettevano sullo specchio d’acqua.

"E' stato allora - hanno spiegato dal comando dei carabinieri - che sono stati sorpresi i quattro sub palermitani che, muniti di attrezzatura idonea, erano impegnati nella ricerca di fauna marina. Dopo averli identificati e trovati in possesso di circa 10 chili di pescato, i carabinieri hanno elevato a loro carico sanzioni amministrative per un importo complessivo di 4 mila euro, per avere effettuato l’esercizio della pesca subacquea nella fascia oraria compresa dal tramonto al sorgere del sole in violazione della normativa in materia di tutela della salvaguardia della sicurezza in mare". Il pescato è stato sequestrato e su indicazione delle autorità competenti è stato interamente devoluto in beneficenza.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sub pescano di notte in mare, riaffiorano e trovano i carabinieri: scatta maxi multa

PalermoToday è in caricamento