rotate-mobile
Cronaca

Stuprò una studentessa americana a Firenze, condanna definitiva per un carabiniere palermitano

La Cassazione ha confermato la sentenza per Pietro Costa, ormai fuori dall'Arma, in relazione alla violenza sessuale avvenuta nel 2017. Dovrà scontare 4 anni di carcere

Diventa definitiva la condanna a 4 anni di carcere per l'ex carabiniere palermitano Pietro Costa, accusato di aver stuprato una studentessa statunitense a Firenze, il 7 novembre del 2017. La sentenza emessa in appello (con cui la pena era stata ridotta da 5 anni e mezzo a 4 anni) è stata infatti integralmente confermata dalla Cassazione. Nella vicenda era coinvolto anche un altro ex militare, che abusò di un'altra ragazza, Marco Camuffo, per il quale la condanna a 4 anni e 4 mesi è già diventata definitiva l'anno scorso.

Come avevano raccontato le due studentesse, i due carabinieri, che le avevano incontrate in discoteca a Firenze, nella zona di piazzale Michelangelo e le avevano poi accompagnate a casa con l’auto di servizio. Arrivati a destinazione, approfittando del fatto che le due fossero ubriache, i due militari le avevano stuprate nell'androne del palazzo.

Sugli abiti delle due giovani straniere vennero trovare tracce di sperma dei due imputati che, alla fine, ammisero di aver avuto rapporti sessuali, ma sostenendo che le studentesse fossero consenzienti. Una tesi che, tuttavia, i giudici sin dal primo grado di giudizio hanno scartato, condannando i due carabinieri ormai fuori dall'Arma.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Stuprò una studentessa americana a Firenze, condanna definitiva per un carabiniere palermitano

PalermoToday è in caricamento