Giovedì, 29 Luglio 2021
Cronaca

Va in arresto cardiaco, paura per una studentessa palermitana in gita a Napoli

Una quattordicenne ha accusato un malore al risveglio mentre si trovava nella sua camera d'albergo nel Vesuviano. A lanciare l'allarme le sue compagne. Vani i tentativi dei paramedici di rianimarla, il suo cuore ha ricominciato a battere solo in ospedale

Il Policlinico di Napoli

Attimi di sgomento per una studentessa quattordicenne palermitana che si trovava in gita con la scuola a Napoli, andata in arresto cardiaco nella sua camera d'albergo a Boscotrecase, nel Vesuviano. 

Secondo le prime informazioni la giovane, originaria di Cefalù, è stata colta da malore al risveglio. A lanciare l'allarme le compagne che erano in camera con lei, che hanno allertato gli insegnanti. I quali - vista la gravità della situazione - hanno deciso di chiamare i soccorsi del 118.  L'intervento dei paramedici non è stato risolutivo, e soltanto all'ospedale di Boscotrecase - dove è arrivata alle 7.30, e dopo un complesso intervento - i sanitari sono riusciti a far sì che il suo cuore ripartisse. L'equipe di rianimatori le ha praticato un massaggio cardiaco ed è stata defibrillata, prima che le sue condizioni si stabilizzassero.

"La ragazzina è arrivata in fin di vita - spiegano dall'Asl Napoli 3 sud - è stata intubata, defibrillata, massaggiata e affidata alle cure dei medici guidati dal dottor Giuseppe Oriolo. La paziente, dopo una lunghissima manovra di rianimazione, ha riacquistato attività cardiaca. La causa del malore è da attribuire ad anomalie elettrico-cardiache". La giovane sarebbe dovuta andare oggi in visita agli Scavi di Pompei. La sua situazione è al momento critica: resta da capire se la mancata ossigenazione al cervello possa averle provocato eventuali danni.

Fonte: NapoliToday

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Va in arresto cardiaco, paura per una studentessa palermitana in gita a Napoli

PalermoToday è in caricamento