Cronaca

Muore studentessa universitaria di 34 anni, il cordoglio dell'Ateneo

Alloggiava al pensionato Santi Romano, il decesso causato da un disturbo dell'alimentazione e dalle complicanze seguite ai due interventi eseguiti in meno di 48 ore. Il ricordo dei professori: "Di lei non dimenticheremo mai l'umanità, la dolcezza e l'educazione"

Sadaf se n’è andata a soli 34 anni, portata via dalle tragiche conseguenze di un disturbo dell'alimentazione. Così una studentessa che alloggiava al pensionato dell'università, il Santi Romano, è morta lunedì in ospedale (ma la notizia si è appresa solo oggi). Da tempo soffriva di un grave disturbo dell’alimentazione che aveva causato un progressivo e inesorabile dimagrimento. Poi durante le vacanze di Natale, complice la mancanza delle persone che sino ad allora le erano state vicine, le sue condizioni sono peggiorate. Fino alla morte. Di nazionalità turca, era a Palermo da 5 anni.

La studentessa ormai da settimane aveva perso contatto con gli amici. Era iscritta al corso di Scienze e Tecniche psicologiche dell'ateneo di Palermo. La studentessa si è sentita male mentre si trovava al pensionato. E' scesa al piano terra e ha chiesto al personale universitario di chiamare il 118. Un'ambulanza ha tentato i primi soccorsi, poi il ricovero d'urgenza al Civico, dov'è finita immediatamente sotto i ferri nel reparto di Chirurgia d'urgenza. Poi il trasferimento in Rianimazione e un nuovo intervento, il giorno successivo. Secondo fonti ospedaliere aveva una grave occlusione alla quale non stato possibile porre rimedio. "Una studentessa modello, aveva ottimi voti. Una ragazza che amava la vita", dice chi la conosceva. 

Resta il ricordo di amici, colleghi e docenti. Come quello dei professori Stefano Boca, direttore del dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione e Maurizio Cardaci, coordinatore del corso di studi in Scienze e Tecniche Psicologi: "Sadaf frequentava con particolare passione e impegno il nostro corso - dicono i due docenti - trasformando la grande determinazione con cui studiava in brillanti risultati accademici. Abbiamo appreso la notizia con molta pena e tristezza. A nome del dipartimento di Scienze Psicologiche, Pedagogiche e della Formazione, del corso di studio in Scienze e Tecniche Psicologiche, e del nostro personale, esprimiamo un sentito e profondo cordoglio per l’inattesa perdita di Sadaf, di cui ricorderemo sempre il tratto di grande umanità, dolcezza ed educazione”.

Grande cordoglio anche tra i vertici e il personale dell'Ersu Palermo che da tempo la conoscevano. Il commissario straordinario Roberto Rizzo ha seguito personalmente la vicenda sino al trasferimento della salma in Turchia, dove viveva la sua famiglia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Muore studentessa universitaria di 34 anni, il cordoglio dell'Ateneo

PalermoToday è in caricamento