menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Lo striscione appeso al Meli

Lo striscione appeso al Meli

Giornata in ricordo delle vittime, affissi striscioni contro le mafie nelle scuole

Sono apparsi sulle facciate degli istituti Regina Margherita, Cannizzaro, Vittorio Emanuele II, Pio La Torre, Umberto I, Galilei, Volta, Finocchiaro Aprile e Benedetto Croce: "Pensiamo che il contrasto alle mafie debba partire dai luoghi del sapere"

Striscioni contro le mafie nelle scuole palermitane. Così gli studenti e le studentesse degli istituti superiori cittadino hanno lanciato, stamattina, a un mese dalla mobilitazione nazionale, la loro partecipazione alla 25esima Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, promossa da Libera e in programma il 21 marzo.

"Pensiamo - dice Marta Sabatino, rappresentante in consulta degli studenti - che il contrasto alle mafie debba partire dagli studenti, dai luoghi del sapere e dalle realtà giovanili. Il 21 marzo vogliamo essere l'altra marea che attraversa la città di Palermo. Vogliamo essere dappertutto a portare il contrasto alle mafie dentro e fuori dal contesto scolastico".

Dopo assemblee e volantinaggi, gli striscioni sono apparsi sulle facciate degli istituti Regina Margherita, Cannizzaro, Vittorio Emanuele II, Pio La Torre, Umberto I, Galilei, Volta, Finocchiaro Aprile e Benedetto Croce. "Siamo radicalmente differenti dalle mafie che con la loro sete di potere distruggono territori e comunità.- dice Gregorio Ciranni del liceo Vittorio Emanuele II - Vogliamo essere quell' opposizione che dal basso si fa portavoce di giustizia sociale, inclusione e solidarietà."

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento