Strisce blu a Terrasini: "Colpo di grazia al commercio locale"

Non sono ancora state attivate, lo saranno a breve, ma sono già motivo di scontro tra la maggioranza e l'opposizione. Molti i cittadini che non hanno preso molto bene la novità

Questa sera alle 21 presso il comune di Terrasini, i consiglieri di opposizione incontreranno i commercianti, le associazioni e tutti i cittadini che vorranno partecipare per discutere dell'attivazione delle strisce blu, prevista nei prossimi giorni.

Sono molti infatti i residenti contrari alla loro introduzione. In particolare ad essere preoccupati sono i commercianti che temono di perdere altri clienti. Basta leggere i commenti postati su Facebook dai terrasinesi per capire che alcuni di loro hanno già deciso di cambiare le proprie abitudini pur di non pagare la sosta. "Certo che se devo spendere 1 euro di posteggio per comprare 60 centesimi di pane è chiaro che vado altrove dove il posteggio è libero", scrive Leonarda.

La tariffa stabilita dal comune è di cinquanta centesimi per ogni ora o frazione di essa ma poco cambia. I cittadini non hanno preso molto bene la novità. Sulla pagina diventata punto di riferimento della comunità (TerrasiniBlog) si alza una sola voce in difesa delle scelte dell'amministrazione.

"Secondo me è giustissimo.... vai al nord e paghi pure l'aria che respiri... da noi è tutto gratis e stiamo morendo di fame!!!!! Servono i soldi per far sbloccare Terrasini che giorno dopo giorno si spegne sempre di più!!!!!, scrive Lory che si è trasferita in Romagna dove "le strisce blu si pagano due euro all'ora, ma la citta è pulita e si organizzano sempre serate".

L'elenco delle strade interessate

"Ancora una volta l'amministrazione fa le cose senza ascoltare i cittadini. Le strisce blu non faranno altro che dare il colpo di grazia al commercio locale. Stasera tutti insieme troveremo una soluzione al problema e poi la presenteremo al sindaco e gli chiederemo di cambiare l'ordinanza", commenta il consigliere d'opposizione Nunzio Maniaci.

I lavori delle strisce blu non sono ancora stati completati ma l'amministrazione fa sapere che sono in dirittura d'arrivo. "Iniziati a fine giugno comprendono anche la realizzazione di una pista ciclabile pedonale, di una rotonda tra la fine di via Calarossa e il lungomare Peppino Impastato e l'istallazione della segnaletica verticale e orizzontale. A realizzarli la ditta vincitrice della gara d'appalto: la Serra di Terrasini. Circa 23 mila euro il costo", spiega l'assessore Pietro Palazzolo.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, 4 zone rosse a Palermo: Musumeci "chiude" i centri di Biagio Conte

  • Chiudono il negozio mentre sono in camerino, mamma e figlia bloccate per 2 ore da Ovs

  • Coronavirus, è record di nuovi contagi in Sicilia (+179): arrivano i primi tamponi rapidi

  • Viale Regione, rapinatori armati di coltello assaltano il Lidl: scatta il fuggi fuggi

  • Coronavirus, 61 i nuovi casi in Sicilia: a Palermo un'altra vittima e un neonato contagiato

  • Sedici anni senza la voce sublime di Giuni Russo, ma a Palermo neanche una via per ricordarla

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento