Cronaca

Strisce blu a pagamento anche a pranzo: "Un salasso per chi lavora in centro"

Confesercenti Palermo si unisce al coro di "no" all'abolizione della sosta gratuita al momento in vigore dalle 14 alle 16. Il presidente Costa: "Penalizza le attività commerciali che restano aperte in quella fascia oraria"

Confesercenti Palermo si unisce al coro di "no" all'abolizione della sosta gratuita a pranzo sulle strisce blu: "Quanto deciso dal Comune - dice il presidente Francesca Costa - penalizza le attività commerciali che restano aperte nella fascia oraria tra le 14 e le 16, compresi ristoranti e trattorie, in cui in molti si recano approfittando del parcheggio gratuita". 

Strisce blu, si pagheranno anche dalle 14 alle 16

Secondo Confesercenti si tratta - tra l'altro - degli esercenti già danneggiati dalla Ztl. "- conclude Costa - Per questo è un provvedimento che non serve alla città: anche i lavoratori che abitano nelle zone interessate e a pranzo tornano a casa, dovranno così pagare due euro in più al giorno. Sarà un vero salasso sopratutto per coloro che lavorano in centro".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strisce blu a pagamento anche a pranzo: "Un salasso per chi lavora in centro"

PalermoToday è in caricamento