Lunedì, 15 Luglio 2024
Cronaca

Strage di Samarate, il sogno di Nicolò Maja si realizza: la società rosanero lo invita per Como-Palermo

Il club di Mirri si è messo in contatto con il 25enne sopravvissuto lo scorso anno alla furia omicida del padre, chiedendogli di assistere al match coi lariani in programma il prossimo primo maggio

Lo scorso maggio tre giocatori del Palermo avevano inviato un videomessaggio di incoraggiamento a Nicolò Maja, il 25enne ferito gravemente dal padre che prima gli aveva ucciso la madre e la sorella. Adesso la società rosanero esaudirà il sogno del ragazzo sopravvissuto alla strage familiare avvenuta nella casa di Samarate (in provincia di Varese): assistere dal vivo ad una partita del Palermo. Nicolò è stato invitato al Sinigaglia di Como in occasione del match fra i lariani e la squadra di Corini, che si terrà il primo maggio alle 12,30.

Il giovane sopravvissuto alla furia omicida del padre: "Vedere il Palermo è tra i miei sogni" 

Era stato il nonno di Nicolò a rivolgere un appello ai calciatori del Palermo, attraverso la trasmissione "La vita in diretta", chiedendo al club rosanero un audio dei giocatori da far ascoltare al nipote in ospedale per aiutarlo a riprendersi.

Detto, fatto. Dopo l'invio del videomessaggio dei calciatori Accardi, Soleri e Somma, il club di viale del Fante è rimasto in contatto con la famiglia Maja. In attesa che le condizioni di Nicolò migliorino e possa essere ospitato al "Barbera", il ragazzo - assieme al nonno - è stato invitato per la partita che il Palermo giocherà contro il Como.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Samarate, il sogno di Nicolò Maja si realizza: la società rosanero lo invita per Como-Palermo
PalermoToday è in caricamento