Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Cronaca

Strage di Capaci, in bici contro la mafia con le associazioni Voci Attive e Vivi e lassa viviri

Una pedalata civica da piazza Magione, luogo di nascita di Giovanni Falcone a Capaci, luogo della strage, con ritorno a Palermo in via Notarbartolo dove alle 17,58 i ciclisti parteciperanno al momento commemorativo

Nel venticinquesimo anniversario della morte dei magistrati Giovanni Falcone e Francesca Morvillo e degli agenti Vito Schifani, Rocco Dicillo e Antonio Montinaro, le associazioni Voci Attive e Vivi e lassa viviri ricorderanno quanti con loro hanno sacrificato la vita e si sono impegnati nel servizio per la lotta alla mafia e ogni forma di ingiustizia con una pedalata in bici.

Si parte alle 15.30 da piazza Magione (accanto al teatro Garibaldi in via Castrogiovanni) luogo di nascita di Giovanni Falcone per attraversare poi la città raggiungere Tommaso Natale, Sferracavallo, Isola delle Femmine e infine Capaci. Breve sosta sul luogo della strage. Ritorno e arrivo all’albero Falcone (in via Notarbartolo) dove alle 17,58 si parteciperà al momento commemorativo.

23 MAGGIO 2017, TUTTI GLI EVENTI IN PROGRAMMA

"La mafia si combatte e si può vincere anche attraverso una nuova coscienza civile e solidale - affermano le assiciazioni "Voci Attive" e "Vivi e lassa viviri -, con la riappropriazione pacifica del territorio, per sottrarlo e tirarlo fuori dal clima di timore imposto dal potere criminale. La mafia si combatte consentendo la partecipazione civica a tutti i livelli di tutte le istituzioni e a ogni livello decisionale, amministrativo e politico".

La pedalata, insieme alle altre manifestazioni, intende costruire quella risposta corale quotidiana e dal basso, più che mai oggi necessaria, unendo idealmente i luoghi della nascita, del lavoro e della morte in servizio di questi uomini e donne, le cui idee continuano a camminare sulle gambe di tutti noi.

La partecipazione è libera e gratuita. Gli organizzatori chiedono ai partecipanti di indossare un cappellino o una maglietta sul tema ed è gradita l’assenza di qualsivoglia simbolo di associazione e men che meno di partiti o organizzazioni politiche.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Strage di Capaci, in bici contro la mafia con le associazioni Voci Attive e Vivi e lassa viviri

PalermoToday è in caricamento