Strage di Capaci, Bagheria non dimentica

Gli eventi organizzati dall'Associazione Culturale e Musicale "Pietro Mascagni" in collaborazione con la Parrocchia Maria SS. Immacolata e l'Associazione G. Bagnera

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

A vent'anni dalla strage di Capaci, l'Associazione Culturale e Musicale "Pietro Mascagni" in collaborazione con la Parrocchia Maria SS. Immacolata e l'Associazione G. Bagnera intendo tenere vivo il ricordo di questo tragico evento, che ha scosso le coscienze e che rimane dentro i nostri ricordi dando valore ad uomini illustri, che hanno con orgoglio servito la Patria. La Strage di Capaci è l'attentato mafioso in cui il 23 maggio 1992 persero la vita il magistrato antimafia Giovanni Falcone, sua moglie Francesca Morvillo tre agenti della scorta, Vito Schifani, Rocco Dicillo, Antonio Montinaro.

Questo evento ha segnato una delle pagine più tragiche della lotta alla mafia ed è strettamente connessa al successivo attentato di cui rimase vittima il magistrato Paolo Borsellino, amico e collega di Falcone. Impossibile rimuovere dalla nostra memoria il ricordo di Giovanni Falcone, eroe soltanto per aver voluto esercitare il diritto di affermare le proprie idee, per aver rifiutato la via facile dell'accomodamento e del quieto vivere.

Vi invitiamo a partecipare a questo importante evento che si terrà presso la Parrocchia Maria SS. Immacolata.
Giorno 19 Maggio ore 17:00 il CONVEGNO dove interverranno: Dott. Vincenzo Lo Meo (Sindaco di Bagheria) - Don Massimiliano Purpura (Parroco) - Dott. Massimo Russo (Ass. Regionale alla Sanità) - Padre Salvatore Lo Bue ( Direttore Casa Dei Giovani) - Dott. Biagio Sciortino (già Sindaco di Bagheria) - Delegato Ass. Addio Pizzo di Palermo - Michelangelo Balistreri (Poeta).

Giorno 20 Maggio ore 18:00 SANTA MESSA in suffraggio delle vittime della strage;

ore 21:00 GRAN CONCERTO a cura della Banda "Pietro Mascagni" che presenterà un repertorio ricco e vario, caratterizzato dall'esecuzione di brani classici e noti al pubblico più vasto, parallelamente accompagnato da brani appartenenti ad un repertorio concepito per insieme di fiati.

 

 

Torna su
PalermoToday è in caricamento