Cronaca

"L'azienda non convoca i sindacati": mille lavoratori Ast in stato d'agitazione

Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti volevano discutere di alcune problematiche di carattere organizzativo. Preoccupano, inoltre, i contratti di affidamento provvisorio, in prossimità di scadenza

In stato di agitazione i circa mille dipendenti dell’Ast, l’Azienda siciliana trasporti. I sindacati di categoria, Filt Cgil, Fit Cisl e Uiltrasporti. volevano essere convocati dalla dirigenza della società per discutere di alcune problematiche di carattere contrattuale e organizzativo. La richiesta non è stata accolta, da qui lo stato di agitazione che nelle prossime settimane potrebbe anche sfociare in uno sciopero.

“La mancata convocazione, unita all’aggravarsi dei problemi dell’azienda - spiegano i tre segretari regionali Franco Spanò (Filt Cgil), Amedeo Benigno (Fit Cisl) e Agostino Falanga (Uiltrasporti) - e alle decisioni puramente unilaterali non concordate con i sindacati da parte della dirigenza, rendono insopportabili le criticità vissute dal personale e sottolineano scarsa sensibilità verso i problemi dei lavoratori”.

Preoccupano i contratti di affidamento provvisorio, in prossimità di scadenza. Inoltre, secondo i sindacati "a fronte dei tagli consistenti di risorse e servizi decisi dalla Regione bisogna affrontare le tematiche con le quali si dovranno garantire l’operatività e le prospettive dell’azienda".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"L'azienda non convoca i sindacati": mille lavoratori Ast in stato d'agitazione

PalermoToday è in caricamento