Cronaca Zen

Zen, droga e scommesse alla "Stanleybet": un arresto

I carabinieri hanno trovato soldi e marijuana all'interno dell'agenzia sportiva di Filippo Orlando, 26 anni, che è finito in manette per detenzione di stupefacenti. Denunciato il padre per lo stesso reato

Aveva trasformato un'agenzia per le scommesse sportive in una mini-centrale dello spaccio di droga. Siamo nel cuore dello Zen 2: un giovane di 26 anni, F. O., è stato arrestato per detenzione e spaccio di stupefacenti. Per lo stesso reato è stato denunciato anche il padre. L'operazione rientra nell'ambito di un servizio alla prevenzione e repressione del traffico illecito di sostanze stupefacenti all'interno del quartiere.

I carabinieri hanno perquisito il centro scommesse "Stanleybet" (dove hanno sequestrato 0,5 grammi di marijuana e 568 euro). Ma la quantità più grossa di droga è stata scoperta all'interno della abitazione di padre e figlio, a Villagrazia di Carini. I carabinieri hanno trovato 715 euro circa ed una fornitura di droga per circa un chilo e mezzo, oltre al solito "kit" per pesare e confezionare la marjiuana.

Il giovane è stato sottoposto al rito per direttissima e condannato ad un anno e 10 mesi con la condizionale e tremila euro di multa e rimesso in libertà.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Zen, droga e scommesse alla "Stanleybet": un arresto

PalermoToday è in caricamento