Timbra il cartellino e perseguita la ex: denunciato stalker assenteista

L'uomo, impiegato pubblico, non si è arreso alla fine della relazione pluridecennale con l'ex compagna e avrebbe avviato un'incalzante pressione fisica e psicologica. La polizia ha scoperto che gli appostamenti avvenivano anche durante l'orario di lavoro

Foto archivio

Lo stalker “assenteista”. Un impiegato pubblico, ieri pomeriggio è finito sotto la lente d’ingrandimento degli investigatori e denunciato dalla Polizia. L’uomo sembrerebbe non essersi rassegnato alla conclusione di un pluridecennale rapporto di convivenza con la compagna nei confronti della quale, dopo la separazione, avrebbe avviato un'incalzante pressione fisica e psicologica, con costanti presenze sotto casa della donna.

Fin qui nulla di particolarmente diverso da tante storie dello stesso genere. Ma a rendere particolare questo stalking, la circostanza che l’uomo inscenasse le sue condotte persecutorie anche dopo aver timbrato il cartellino presso l’ufficio pubblico dove presta servizio ogni giorno. Lo stalking avveniva quindi durante l’orario di lavoro.

Ieri mattina, è giunta al 113 - il numero della polizia per le emergenze - l’allarmata segnalazione di una donna che ha raccontato agli agenti la minacciosa presenza sotto casa del suo ex compagno. Una circostanza non inedita e già in passato denunciata alle forze dell’ordine.
L’inquietante presenza dell’uomo è stata anche immortalata dalle telecamere di un bar della zona.

Quando una pattuglia della polizia è giunta sul posto non ha trovato lo stalker che, nel frattempo, era ritornato in gran fretta ad occupare la sua scrivania di impiegato pubblico. Lì i poliziotti lo hanno trovato ed interrogato su cosa avesse fatto nelle ultime ore. Dopo una fase di tentennamento, l’uomo ha ammesso di essersi allontanato nella mattinata per raggiungere il domicilio dell’ex compagna. Poi ha raccontato ai poliziotti della relazione che si è conlusa e di quanto questa interruzione lo avesse turbato.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I poliziotti - che sospettano che l’episodio di assenteismo non sia stato il primo - hanno acquisito copia del riassunto degli orari lavorativi dell’impiegato, relativo agli ultimi mesi. Indagini sono in corso.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Donna incinta positiva al Coronavirus ricoverata al Cervello: è tornata a Palermo da Londra

  • Coronavirus, finalmente ci siamo: per la prima volta zero contagi in Sicilia

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Strage Capaci, Emanuele Schifani e quel papà mai conosciuto: "Non provo odio ma tanta rabbia"

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

Torna su
PalermoToday è in caricamento