menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
I carabinieri con la vittima

I carabinieri con la vittima

"Evade i domiciliari per perseguitare una donna mentre lavora": arrestato

E' successo a Monreale. I carabinieri hanno bloccato un ventinovenne palermitano, volto noto alle forze dell'ordine con "l'accusa di atti persecutori"

E' finito in manette con l’accusa di atti persecutori nei confronti di una donna. Un palermitano di 29 anni, volto noto alle forze dell’ordine, è stato arrestato dai carabinieri della compagnia di Monreale. Le manette sono scattate dopo la denuncia della vittima. "Il ventinovenne - spiegano i carabinieri - si è reso protagonista di una serie di molestie, nei confronti della ragazza della quale si sarebbe invaghito".

E' successo tutto in poche ore. Inizialmente si è presentato nel luogo di lavoro della donna. Qua i carabinieri lo hanno fermato e per lui sono scattati i domiciliari. Ma a distanza di appena due ore, il giovane è tornato alla carica e si è ripresentato nell’esercizio commerciale nel quale lavora la vittima. A questo punto, i carabinieri lo hanno arrestato per evasione e, per evitare che la situazione potesse riproporsi, il giudice ha deciso "di trattenerlo nelle camere di sicurezza della caserma di Monreale, fino allo svolgimento del rito direttissimo". Il giudice dopo la convalida degli arresti ha disposto il divieto di avvicinamento all’abitazione della donna e dai luoghi da lei frequentati.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento