menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La nazionale attori

La nazionale attori

Al Barbera la partita della vita, in campo anche Pasotti e Todaro

Il ricavato dell’evento sarà devoluto alla sezione siciliana della Faip, la federazione delle associazioni italiane para-tetraplegici in favore delle persone con lesioni al midollo spinale

Sport, spettacolo e beneficenza per sostenere le persone affette da lesioni al midollo spinale. Tutti in campo per la Partita della Vita: il prossimo 6 maggio allo stadio Renzo Barbera in campo la nazionale medici, la selezione regionale della polizia municipale, il football club antimafia e la nazionale attori. Fra questi ci saranno Giorgio Pasotti, Franco Oppini e Giulio Base, l’attore siciliano Raimondo Todaro - che sabato prossimo in coppia con Xenia sarà nella finalissima di Ballando con le Stelle su RaiUno - , il palermitano Enrico Lo Verso, il palermitano Cesare Biondollilo, Fabrizio Rocca ed Edoardo Velo. L’allenatore del team attori è Nando Orsi ex portiere della Lazio ed ex vice allenatore di Lazio e Inter.

Il ricavato dell’evento sarà devoluto alla sezione siciliana della Faip, la federazione delle associazioni italiane Para-Tetraplegici in favore delle persone con lesioni al midollo spinale. Il fischio d’inizio è previsto per le ore 20 e i primi due biglietti sono già stati spediti: il primo a Papa Francesco, il secondo al presidente Sergio Mattarella. Il Santo Padre, infatti, riceverà in udienza privata una delegazione del comitato organizzatore e della Faip. Un invito simbolico che non vedrà il Papa a Palermo, ma che coinvolgerà il Vaticano nella causa.

“Puntiamo a fare arrivare nelle case e nelle famiglie una più forte sensibilità sulle lesioni al midollo spinale, informando sulla prevenzione e sui rischi legati a comportamenti pericolosi – ha sottolineato il direttore generale dell’Azienda Villa Sofia - Cervello, Gervasio Venuti -. È un passaggio fondamentale di un progetto più articolato, voluto da questa azienda, che attraversa tutte le fasi, da quella acuta a quella della riabilitazione, con la formazione degli operatori e l’istituzione del registro regionale del trauma delle mielolesioni, che ci consentirà di avere tutti i dati aggiornati e potere intervenire con maggiore efficacia”.

Oltre alla Partita della Vita il progetto prevede altre iniziative sul territorio. Il prossimo 19 maggio, infatti, prenderà il via una serie di incontri nelle scuole siciliane, in collaborazione con l’Ufficio scolastico regionale e con la Faip, tra dibattiti e proiezioni di video divulgativi. Il 20 maggio, invece, una partita di basket al PalaMangano, mentre il 21 maggio, una giornata di promozione nelle principali piazze siciliane, da Palermo a Trapani, passando per Catania, Messina, Cefalù e Sciacca con distribuzione di materiale divulgativo sulle mielolesioni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento