menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Un corteo degli ex Pip - Foto d'archivio

Un corteo degli ex Pip - Foto d'archivio

Stabilizzazione ex Pip, l'appello ai deputati siciliani: "Approvate emendamento"

Il segretario generale della Fisascat Cisl, Mimma Calabrò, si rivolge agli eletti alla Camera e al Senato di tutti i partiti: "Un dovere morale contribuire alla definizione di questo ventennale precariato che ha calpestato i diritti"

Sostegno trasversale per facilitare il percorso di approvazione dell’emendamento depositato in Commissione Bilancio della Camera, che potrebbe rimettere in pista la stabilizzazione degli Ex Pip, bocciata da una sentenza della Corte Costituzionale. A chiederlo ai deputati siciliani, eletti anche al Senato, indipendentemente dal partito politico di appartenenza, è la Fisascat Cisl Sicilia.

“Forza Italia e Movimento 5 Stelle hanno già risposto alla nostra richiesta. Auspichiamo - dichiara il segretario generale Mimma Calabrò - che tanti altri accolgano il nostro appello. A nostro avviso, tutti coloro che hanno una responsabilità politica, fanno parte della delegazione di qualsiasi forza politica siciliana alla Camera, devono - continua la sindacalista - sentire il dovere morale di contribuire alla definizione di questo ventennale precariato che ha calpestato i loro diritti a partire dalla mancanza di contribuzione previdenziale”.

La vertenza riguarda 2565 precari. "Non possiamo permettere che restino stritolati in un ginepraio di leggi, emendamenti, circolari e false promesse che non tengono conto della loro situazione specifica. Una condizione non a loro imputabile ma - conclude Calabrò - esclusiva responsabilità di chi ha amministrato negli ultimi vent’anni". 

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento