"Tagli al personale e niente autobotte, squadre antincendio in emergenza"

La denuncia arriva del sindaco di Collesano Giovanni Battista Meli: "Con quali mezzi interverremo? Come riusciremo a salvaguardare il nostro territorio tempestivamente?". Il primo cittadino lancia un appello: "Gli enti preposti si assumano le loro responsibilità"

Collesano a fuoco - foto d'archivio

"Le scelte regionali penalizzano Collesano che deve affrontare una carenza di mezzi e di personale, rendendo insufficiente l’azione di contrasto agli incendi: depotenziando il personale (da 4 a 3 operai per squadra) e in mancanza di autobotte, diventa praticamente impossibile agire efficacemente, e inutile l'intervento sul posto per fronteggiare qualunque emergenza". A parlare è il sindaco Giovanni Battista Meli che ha scritto al Governo Musumeci per denunciare la situazione di emergenza in cui si trova il Comune da lui amministrato. "Che succede se dovesse verificarsi un incendio, come quello che ha distrutto la nostra comunità 3 anni fa, o quello del 2007? Con quali mezzi interverremo? Come riusciremo a salvaguardare il nostro territorio tempestivamente, considerato che le squadre antincendio più vicine (Isnello, Lascari, Scillato) distano non meno di 10 km?", si domanda Meli. "Rivolgiamo a tutti gli enti preposti - continua il primo cittadino - un appello di assunzione di responsabilità, unito alla nostra preoccupazione, fortissima, per quello che potrebbe derivare dalla mancata presa di coscienza della grave situazione che stiamo vivendo. Siamo in emergenza".

Il team antincendio presente sul territorio, in contrada Rascata, è formato da quattro squadre, ciascuna composta da quattro operai, di cui due autisti e due operatori. "L’Assessorato all'Agricoltura - conclude il sindaco - ci chiede di dirottare un operaio di ogni squadra presente nel nostro Comune verso l’antincendio di Lascari (che però è formata già da 6-7 persone per squadra), diminuendo a tre gli operai a nostra disposizione per ciascuna unità. Proprio ieri, peraltro, i vertici ci hanno confermato che nessun autobotte arriverà nel nostro paese, certificando la gravità di cui vi stiamo parlando".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Terremoto al largo di Palermo, scossa di magnitudo 2.7 avvertita dalla popolazione

  • Via dell'Arsenale, donna si lancia dal balcone e muore

  • Malore mentre fa il bagno al mare, morta una donna a Mondello

  • Gli cancellano i voli, palermitano in Polonia reagisce a pedalate: "Tornerò a casa in bici"

  • Bimbo cade dal letto e muore a soli 10 mesi, i suoi organi salvano due vite

  • Reddito di cittadinanza, 413 tirocini attivati dal Comune: tremila euro per sei mesi di lavoro

Torna su
PalermoToday è in caricamento