menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
La locandina della serie "Squadra Antimafia"

La locandina della serie "Squadra Antimafia"

Squadra Antimafia nel mirino dei boss Parla la collaboratrice Monica Vitale

E' uno dei particolari dell'operazione antimafia denominata ''Pedro'' che oggi, ha portato all'arresto di 28 persone. Tra queste anche il boss di Porta nuova Calogero Lo Presti

Tra le vittime del pizzo anche la produzione di "Squadra antimafia", la serie televisiva di Canale 5 con la commissaria Claudia Mares (l’attrice Simona Cavallari). E' uno dei particolari dell'operazione antimafia denominata ''Pedro'' che oggi, ha portato all'arresto di 28 persone. Dall'inchiesta, così chiamata perchè il boss del quartiere, Calogero Lo Presti, era noto come lo zio Pietro, vengono fuori i nomi dei vertici del mandamento: tra questi il numero due del boss Tommaso Di Giovanni. Era lui, secondo la collaboratrice di giustizia Monica Vitale, a tenere le casse della cosca. "Questa è una fiction - diceva ai suoi Lo Presti - che dura cinque anni, se il signore ci lascia qua con i vivi, quale minchia di problema abbiamo".

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento