Cronaca

Sposo colpito in pieno volto dal drone, il matrimonio finisce in ospedale

I medici del Civico hanno dovuto chiudere le ferite di un 37enne causate dal velivolo utilizzato dal fotografo. Le raffiche di vento di ieri hanno trasformato il drone in una scheggia impazzita

Aveva chiesto di utilizzare "gli ultimi ritrovati della tecnologia" per filmare il giorno che avrebbe voluto ricordare per tutta la vita. E in qualche modo è riuscito nel suo intento. Uno neosposo di 37 anni, che ha celebrato ieri il suo matrimonio, ha concluso la sua giornata al reparto di Chirurgia dell’ospedale Civico. Subito dopo la messa era stato colpito in pieno volto da un drone, utilizzato per immortalare l’evento da tutte le prospettive possibile e trasformatosi in una scheggia impazzita a causa delle improvvise raffiche. I medici, spiegano dalla struttura sanitaria, gli hanno dovuto chiudere le ferite senza utilizzare i classici punti di sutura per evitare di lasciargli vistose cicatrici.

Il fotografo si era affidato al piccolo velivolo radiocomandato, non calcolando forse i problemi causati dalle forti folate di vento che gli hanno fatto perdere il controllo del drone con tanto di videocamera collegata. Poi la corsa in ospedale con il volto pieno di sangue. Gli invitati, ancora in fibrillazione per la coppia, hanno passato qualche ora nel reparto di Chirurgia, dove l’uomo era stato trasferito dopo le prime cure prestate dai medici del pronto soccorso. I presenti non hanno potuto fare a meno di notare l’insolita folla al quarto piano dell’ospedale, tra donne coi tacchi alti e uomini in giacca e cravatta, che si sono ritrovati a raccontare ai presenti l’incredibile giornata e il suo epilogo. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sposo colpito in pieno volto dal drone, il matrimonio finisce in ospedale

PalermoToday è in caricamento