Sperone, recupera la marijuana nascosta sotto un'auto e la cede a due clienti: arrestato

In manette un 28enne già noto alle forze dell'ordine. I carabinieri lo hanno fermato in passaggio Felice De Giuffrida. Sotto sequestro 48 grammi di marijuana e 163 euro in banconote di piccolo taglio

Nasconde la droga sotto un'auto parcheggiata in strada e ogni volta che un cliente si avvicina recupera furtivamente le dosi e le consegna. Lo stratagemma è stato scoperto dai carabinieri e per un 28enne palermitano, G.C., sono scattate le manette. I militari della Stazione di Palermo Acqua dei Corsari lo hanno bloccato allo Sperone, in passaggio De Felice Giuffrida.

Lo hanno notato aggirarsi a piedi "con atteggiamento sospetto" e lo hanno sorpreso a cedere diverse dosi di stupefacente, prelevandolo da un cartone posto sotto un’autovettura parcheggiata per strada. In seguito alla perquisizione sono stati trovati e sequestrati 48 grammi di marijuana e 163 euro in banconote di piccolo taglio. La somma è ritenuta provento dello spaccio.

Il denaro e la droga sono stati sottoposti a sequestro e quest’ultima sarà trasmessa al laboratorio analisi scientifiche per le verifiche qualitative e quantitative; due giovani clienti sono stati segnalati alla Prefettura quali assuntori di sostanze stupefacenti.

L’autorità giudiziaria ha convalidato l’arresto in videoconferenza e disposto la misura cautelare dell’obbligo di dimora.  

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo Dpcm "spacca weekend" e spostamenti vietati: si cambia colore tra sabato e domenica?

  • Coronavirus, Sicilia in zona rossa: i divieti e cosa si può fare

  • Coronavirus, quasi duemila contagi in 24 ore: la Sicilia presto sarà "zona rossa"

  • Nuovo Dpcm: Governo conferma l'ipotesi dello stop all'asporto per i bar dopo le 18

  • Coronavirus, Musumeci chiede la zona rossa a Conte: "Altrimenti firmo io l'ordinanza"

  • Cervello, irrompe in un reparto Covid e (senza mascherina) urla ai medici: "Voglio vedere mio padre"

Torna su
PalermoToday è in caricamento