Cronaca Sperone / Viale Ventisette Maggio

Sperone, eliminate le bancarelle abusive per la vendita dei frutti di mare

Intervento da parte delle maestranze della Rap e gli uomini del nucleo Tutela vivibilità e Igiene urbana anche in via Don Orione. Rimossi frigoriferi, sedie, griglie, utensili in ferro e cassette di plastica

L'intervento degli uomini Rap

La polizia municipale nell’ambito dei controlli predisposti dal comandante Vincenzo Messina, mirati alla tutela del decoro urbano e della salute pubblica, ha eseguito allo Sperone ed in via Don Orione, la rimozione dei banchi utilizzati per la vendita di cibo da strada e materiale vario, disposti sul suolo pubblico (in appoggio ad attività commerciali abusive).

Con la collaborazione delle maestranze della Rap, gli uomini del nucleo Tutela vivibilità e Igiene urbana sono intervenuti con gru ed automezzi,in piazzetta dello Sperone (all’angolo con via Messina Marine) per rimuovere i banchi utilizzati per la vendita di frutti di mare, due frigoriferi e diversi materiali in ferro ed in plastica. In viale XXVII maggio sono state caricate sui cassoni della Rap sedie, griglie, utensili in ferro e cassette di plastica.

In via Don Orione, vicino un istituto scolastico, è stato prelevato un banco in ferro e del materiale in plastica. Questo intervento segue quello recentemente compiuto in via dei Cantieri, all’altezza di via Antonello Da Messina, dove è stata rimossa una rastrelliera che occupava circa 30 metri quadrati di suolo pubblico, utilizzata per la vendita abusiva di prodotti ortofrutticoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sperone, eliminate le bancarelle abusive per la vendita dei frutti di mare

PalermoToday è in caricamento