rotate-mobile
Sabato, 21 Maggio 2022
Cronaca Sperone

Sperone al buio dopo i furti nelle cabine elettriche, recuperati 30 chili di rame: 3 denunce

L'oro rosso era nel vano portabagagli di un'auto, bloccata dalla polizia dopo un inseguimento in viale Regione Siciliana nei pressi dello snodo di Ciaculli. Nel mezzo c'erano un uomo e due donne, che adesso sono accusati di ricettazione

Nei giorni scorsi circa 800 punti luce sono rimasti spenti per un doppio furto nelle cabine elettriche allo Sperone. La polizia è riuscita a ritrovare trenta chili di rame e ha denunciato tre persone per ricettazione.

Subito dopo i raid, la sezione “Investigativa” del commissariato Brancaccio ha avviato le indagini, concentrando l'attenzione in particolare su quelle attività che in passato avevano ricevuto del rame rubato, come officine e autodemolizioni. "Pur non risultando indagato alcun esercente - spiegano dalla Questura - i poliziotti hanno ottenuto preziosi elementi dalla loro indagine: i riscontri li hanno portati sulle tracce di un'auto intercettata in viale Regione Siciliana, nei pressi dello snodo di Ciaculli".

Al termine di un inseguimento, i poliziotti hanno fermato e perquisito il mezzo trovando una bobina di trenta chili di "oro rosso". L'uomo e le due donne che erano nell'auto non hanno saputo fornire spiegazioni e sono stati denunciati per ricettazione. Sono in corso ulteriori indagini per trovare il resto del rame.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sperone al buio dopo i furti nelle cabine elettriche, recuperati 30 chili di rame: 3 denunce

PalermoToday è in caricamento