menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Fondo Gargano - foto Google street view

Fondo Gargano - foto Google street view

Panico allo Sperone, minaccia la moglie con una pistola: arrestato

Polizia e carabinieri sono intervenuti in fondo Gargano per una lite in famiglia. Il marito, che già ieri sera avrebbe esploso un colpo in aria dopo una lite in strada, ha dei precedenti per tentato omicidio: nel 2009 sparò a una vicina

Lite fra moglie e marito allo Sperone, in casa salta fuori una pistola. Le forze dell'ordine sono intervenute in un'abitazione di fondo Gargano, dove una vicina ha chiamato al 113 raccontando di aver visto l'uomo brandire l'arma contro la moglie. La polizia ha arrestato il 35enne Vincenzo Aguglia con le accuse di detenzione abusiva di armi e minacce aggravate. L'uomo ha anche alcuni precedenti per tentato omicidio e soprattutto con il "vizietto delle armi".

Alla mattinata di follia si aggiungerebbe un episodio risalente a ieri sera. L'uomo, dopo un'altra accesa discussione in famiglia, sarebbe sceso in strada e avrebbe sparato in aria con una pistola. I vicini però non hanno segnalato il fatto alle forze dell'ordine, raccontando solo oggi quanto accaduto circa dodici ore prima. All'arrivo degli agenti, che lo avevano visto brandire un'arma, l'uomo ha gettato (su invito) la pistola dalla finestra ed è sceso in strada. Dopo aver ascoltato la donna e altri testimoni, gli agenti hanno condotto il 35enne in caserma per ulteriori accertamenti.

Nel 2009 V.A. venne arrestato dopo aver esploso un colpo contro un'anziana per "problemi di vicinato". Allora l'unica colpa della donna sarebbe stata quella di avere notato attraverso l'infisso il giovane, a sua volta all'interno del suo appartamento, tenere in mano un fucile e una pistola modificati. Un quadro della complessa personalità del 35enne lo fornirono altri vicini di casa che lo descrissero come "soggetto inquieto" e dedito all'uso delle armi. Dedizione confermata dallo sportello del frigorifero nella cucina dell'appartamento: trovato all'epoca letteralmente crivellato di proiettili e utilizzato come bersaglio dall'uomo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento