Lunedì, 26 Luglio 2021
Cronaca Sperone / Via Giannotta Nicolò

Nella stanza dei bambini due pistole e 157 proiettili tra i peluche: arrestato allo Sperone

In manette un 27enne con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizionamento. Il giovane è stato inchiodato nel corso di una perquisizione nel suo appartamento di via Nicolò Giannotta. Presi altri due pusher in via Sacco e Vanzetti

E’ di tre arresti e una denuncia il bilancio dei controlli dei carabinieri che in due diverse operazioni antidroga sono intervenuti in due abitazioni allo Sperone e ad Acqua dei Corsari. Nel primo caso, Giovanni Chifari, 27 anni, è finito in manette con l'accusa di detenzione illegale di armi e munizionamento. Il giovane è stato inchiodato nel corso di una perquisizione nel suo appartamento di via Nicolò Giannotta. Nella camera dei bambini - tra pupazzi di peluche e giocattoli - i carabinieri hanno trovato sotto una federa di cotone due pistole: una “Beretta 92 SB” e una pistola  marca “Sig Auer”, con matricola abrasa, oltre a 157 proiettili.

"Le armi erano conservate illegalmente - dicono i carabinieri -. Chifari si è giustificato dicendo di essersi dimenticato di averle, senza collaborare con gli investigatori su come ne era venuto in possesso". Il ragazzo è stato portato in caserma e arrestato. Poi il "trasferimento" al Pagliarelli. Le due pistole - con tanto di caricatore e munizioni - saranno inviate al Ris di Messina per essere sottoposte ad accertamenti balistici per verificare se le armi siano state utilizzate in passato. Nello stesso contesto è stato deferito in stato di libertà, un palermitano di 23 anni (S.C. le iniziali) pizzicato in casa con 27 grammi di marijuana, poi sottoposta a sequestro.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

La seconda operazione antidroga è stata effettuata in via Sacco e Vanzetti, allo Sperone: in manette due per persone per detenzione e spaccio di hashish. Si tratta di un 56enne (S.C.) e un 21enne (S.L.). I carabinieri sono entrati in azione dopo un servizio di osservazione. "Lo Sperone - spiegano dal comando provinciale - è considerato una delle piazze storiche dello spaccio di stupefacenti a Palermo. I due presunti pusher fermi in strada sono stati notati mentre avvicinavano i clienti. Nel corso di una circostanza uno dei due pusher si è diretto verso un’auto parcheggiata e chinandosi ha prelevato un involucro nascosto sotto la ruota anteriore. A quel punto i carabinieri hanno bloccato lo spaccio. Il 56enne è stato perquisito e trovato in possesso di 40 euro. I soldi e la droga sono stati sequestrati. In manette anche il pusher di 21enne che sottoposto a perquisizione è stato trovato in possesso di un pezzetto d’hashish". Nel corse delle operazioni sono state sequestrate 7 dosi di hashish, per un peso complessivo di circa 30 grammi. Entrambi sono stati dichiarati in stato di arresto e su disposizione del giudice sono finiti ai domiciliari, in attesa dell’udienza di convalida.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nella stanza dei bambini due pistole e 157 proiettili tra i peluche: arrestato allo Sperone

PalermoToday è in caricamento