Cronaca Sperone

“Basta comunità, vada in carcere” Arrestato il “terrore delle farmacie”

Un baby rapinatore di 14 anni è ritenuto l'autore di una serie di colpi ai danni delle farmacie allo Sperone e a Brancaccio. Più volte fermato, vista l'età era sempre stato collocato in comunità. Ma ora andrà al Malaspina

Rapinatore incallito a 14 anni. Arrestato dagli agenti della Squadra mobile, il minore ritenuto l'autore di una serie di rapine ai danni di farmacie. Ben tre quelle che lo hanno visto protagonista il 17 settembre, in via Sperone, tra le ore 16 e le 18. A volto scoperto e armato di tagliabalsa ha minacciato clienti e impiegati, facendosi consegnare l'incasso per un totale di mille euro.

In tutti e tre le circostanze, le vittime lo hanno riconosciuto in colui che impugnava l'arma. In un caso è stato persino individuato come l'autore di un'altra rapina subita nel mese di agosto, quando si era ancora presentato a volto scoperto e armato.

Il baby rapinatore, visti i precedenti era stato più volte fermato e data l'età, collocato in comunità, ma a causa delle continue fughe e soprattutto vista "la propensione a reiterare i crimini e la sua pericolosità", l'autorità giudiziaria competente ha deciso di infliggere una pena più severa, ovvero la custodia cautelare nel carcere minorile.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“Basta comunità, vada in carcere” Arrestato il “terrore delle farmacie”

PalermoToday è in caricamento