Spari al convivente dell'ex nuora: bloccato dopo un inseguimento

A. L., 65 anni, dipendente della Gesip, ha esploso diversi colpi di rivoltella contro l'auto dell'uomo che per fortuna non è stato centrato. La polizia lo ha arrestato in via San Raffaele Arcangelo

Un pluripregiudicato di 65 anni, dipendente della Gesip,  A. L., è stato arrestato dalla polizia con l'accusa di tentato omicidio. L'uomo ieri, intorno a mezzogiorno, ha affiancato un'auto a bordo della quale si trovava il convivente dell'ex nuora e dopo aver estratto una rivoltella ha esploso almeno due colpi all'indirizzo dell'uomo. 

 
Per fortuna i proiettili non hanno colpito il bersaglio, quest'ultimo dopo aver scansato i colpi è riuscito a rimettere in moto l'auto e a scappare. A. L. ha continuato però a far fuoco riuscendo a colpire la carrozzeria dell'auto. Intanto la polizia si era già messa in azione per fermare l'uomo. Le volanti, anche grazie alle indicazioni fornite dall'alto da un elicottero, hanno battuto le vie di principale frequentazione di A. L.. A distanza di pochi minuti la vettura del pregiudicato è stata intercettata in via San Raffaele Arcangelo. L'uomo è stato così arrestato.
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • L'entrata da Mondello, poi il volo su via Libertà: attesa per l'esibizione delle Frecce Tricolori

  • Mega rissa a Ballarò, in trenta si affrontano a pugni e sprangate: ferito anche un bambino

  • Sembra un'ape ma non è, in estate arriva il bombo: come riconoscere questo insetto

  • Incidente tra via Libertà e via Notarbartolo, medico cinquantenne muore dopo 10 giorni

  • Negativa a 3 tamponi, torna positiva al Covid: "Così sono ripiombata nell'incubo"

  • Prima un'erezione di 4 ore, poi la morte: come riconoscere il velenosissimo ragno delle banane

Torna su
PalermoToday è in caricamento