Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Tribunali-Castellammare / Foro Umberto I

Tentato omicidio al Foro Italico, si ipotizza un regolamento di conti

Il pregiudicato Filippo Leto, 40enne si è presentato all'ospedale Buccheri La Ferla per farsi medicare alcune ferite da arma da fuoco, di cui una allo stinco. La sparatoria è avvenuta ieri sera al Foro italico

Potrebbe essere attribuito ad un regolamento di conti il tentato omicidio che si è consumato ieri sera al Foro Italico. Il pregiudicato Filippo Leto, 40enne, - come riporta Livesicilia.it - si è presentato all'ospedale Buccheri La Ferla per farsi medicare alcune ferite da arma da fuoco, di cui una allo stinco. L’uomo, le cui condizioni non sono gravi, ha detto che uno sconosciuto gli sparato alcuni colpi di pistola mentre si trovava al Foro Italico.

Un racconto poco probabile secondo gli investigatori della sezione Omicidi della Squadra mobile che seguono, piuttosto, la scia del regolamento di conto. Le forze dell’ordine, infatti, collegano l’episodio ad un precedente di alcuni mesi fa. Un uomo, forse un parente di Leto, era stato arrestato anche lui per tentato omicidio. Quest’ultimo avvicinatosi ad una Fiat Panda ferma in via Tiro a Segno aveva fatto fuoco contro il convivente dell'ex nuora. Rimasta illesa la vittima era riuscita a mettere in moto e a fuggire.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tentato omicidio al Foro Italico, si ipotizza un regolamento di conti

PalermoToday è in caricamento