Cronaca Via Cavour

Colpi di pistola contro ex carabiniere, uomo fermato e interrogato

Un tunisino di 45 anni è stato ascoltato dalla squadra mobile. Sarebbe stato ripreso da alcune telecamere di videosorveglianza al momento della sparatoria avvenuta poco prima dell'alba in via Cavour, a fianco dell'aggressore. Ma lui nega qualunque coinvolgimento

Spari nella notte in via Cavour, proseguono le indagini (foto archivio)

Tre spari ad un ex carabiniere nella folle notte di via Cavour, ma adesso la squadra mobile è riuscita a risalire ad un uomo ripreso dalle videocamere di sorveglianza. Gli agenti hanno posto in stato di fermo un tunisino di 45 anni, accusato del tentato omicidio e della rapina ai danni di Mariano Ferro, ex carabiniere in congedo di 46 anni. Alcuni testimoni avrebbero confermato di averlo visto sul posto, prima quei tre colpi di pistola raggiungessero l'ex militare che si trovava in auto a pochi metri dalla sala bingo.

Durante l'interrogatorio il tunisino, assistito dall'avvocato Nunzia Giallombardo, ha negato qualunque tipo di coinvolgimento, sostenendo di non conoscere chi avesse chi avesse sparato con quella pistola calibro 7,65 all'uomo, che si trovava in auto con una donna. Secondo la ricostruzione della squadra mobile, Ferro, che adesso gestisce insieme alla moglie un negozio di informatica a San Lorenzo, è stato aggredito da due uomini. Prima che venisse raggiunto dalle pistolettate al torace, al braccio ed alla coscia, Ferro avrebbe anche consegnato un borsello all'interno del quale si trovavano pochi contanti.

Una dinamica insolita per chi doveva portare a termine una "semplice" rapina. Subito dopo il fatto è stata la donna in compagnia di Ferro ad allertare le forze dell'ordine. L'ex carabiniere è stato subito ricoverato ed operato all'ospedale Civico, dove è stato sottoposto ad un lungo intervento chirurgico. Continuano le indagini con la visione dei nastri della videosorveglianza dei negozi vicini, che potrebbero contenere ulteriori indizi sull'aggressione all'ex carabiniere, in servizio per anni nel reparto speciale di vigilanza del Tribunale. Nessuna pista al momento viene esclusa, anche se quella della rapina sembrerebbe la più battuta.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colpi di pistola contro ex carabiniere, uomo fermato e interrogato

PalermoToday è in caricamento