rotate-mobile
Cronaca

“E’ indagato”, sospeso dipendente dell’Edilizia privata

Il Comune ha avviato la sospensione dal servizio di Vincenzo Messina. All’uomo è stato imposto il divieto di ingresso a Palermo. Nelle scorse settimane l’Amministrazione aveva denunciato alla Procura alcune anomalie in delle pratiche

L'Amministrazione comunale ha avviato la sospensione dal servizio di un suo dipendente, Vincenzo Messina (omonimo ma non parente del comandante della polizia municipale), del settore Edilizia Privata. L’uomo - secondo quanto fa sapere il Comune attraverso una nota - oggi è stato oggetto di un provvedimento restrittivo della libertà nell'ambito di un'indagine giudiziaria, con il divieto di ingresso nel territorio comunale di Palermo.

Lo stesso dipendente è stato prelevato stamattina in ufficio da alcuni carabinieri che lo hanno accompagnato al proprio domicilio fuori città per sottoporre l'abitazione a perquisizione. Nelle scorse settimane l'Amministrazione comunale aveva denunciato alla Procura alcune anomalie in delle pratiche curate dallo stesso dipendente per degli abusi edilizi: la documentazione relativa non risultava infatti reperibile presso gli uffici del Settore edilizia privata.

“In attesa di avere eventuali ulteriori comunicazioni di competenza dell'Autorità Giudiziaria - ha affermato il sindaco Leoluca Orlando - ho concordato con il segretario generale l'immediata applicazione della sospensione dal servizio, salvo ulteriori e maggiori provvedimenti disciplinari che scaturissero a seguito dell'indagine in corso”.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

“E’ indagato”, sospeso dipendente dell’Edilizia privata

PalermoToday è in caricamento