Sabato, 12 Giugno 2021
Cronaca

Titoli falsi a un concorso interno, sospensione per tre vigili urbani

Si tratta di tre agenti di polizia municipale che nel 1998 hanno partecipato ad un concorso per un avanzamento di carriera. Avrebbero dichiarato di aver conseguito il diploma, ma dagli accertamenti nelle segreterie scolastiche non risulta

Hanno presentato titoli falsi ad un concorso interno. Per questo tre vigili urbani sono stati sospesi dal servizio per sei mesi. Si tratta di agenti, tutti uomini, che avevano partecipato nel 1998 ad un concorso a "progressione orizzontale" e "progressione verticale" per un avanzamento di carriera.

In un primo momento dal comando di polizia municipale non è arrivata nessuna conferma, poi in serata il Comune ha diramato una nota. "Tre agenti della polizia municipale - si legge - sono stati sospesi per sei mesi dal servizio e dalla retribuzione perché,  secondo le determinazioni del Collegio di disciplina del Settore Risorse Umane, vi sarebbe il fondato sospetto che gli stessi agenti hanno dichiarato il falso, in occasione di un concorso interno del 1998, circa il possesso dei titoli di studio".

"Dagli accertamenti del Settore Risorse Umane - continua la nota - esperiti presso le segreterie degli istituti scolastici, non sarebbe stato documentato agli atti d’archivio, l’effettivo conseguimento del titolo di studio di secondo grado (diploma ndr), ma sul caso sono ancora in corso accertamenti. Il Collegio di disciplina ha quindi preso questo provvedimento in via cautelare in attesa che si concludano le verifiche del caso. Al termine di tali controlli, se le irregolarità saranno confermate il Collegio tornerà a riunirsi per l'eventuale adozione di ulteriori e più gravi provvedimenti. Nel caso in cui invece dovesse essere dimostrato l'effettivo possesso del titolo di studio, i tre saranno reintegrati in servizio. Il provvedimento è stato disposto dal Settore Risorse Umane ieri".

Da capire se, in caso di irregolarità confermate, per i tre scatterà il licenziamento o se la caveranno con una denuncia o un “semplice” procedimento disciplinare. Da alcune fonti interne, però, sembra che l’intero corpo dei vigili sia in subbuglio. Infatti tutti i titoli presentati dagli agenti sarebbero ora sotto la lente d’ingrandimento. Parrebbe che – ma questo è tutto da verificare – che anche altri potrebbero aver presentato titoli, per la maggior parte diplomi, mai acquisiti.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Titoli falsi a un concorso interno, sospensione per tre vigili urbani

PalermoToday è in caricamento