Folla in disco, licenza sospesa per il Mob: quasi 1.200 persone oltre al limite consentito

I quindici giorni di stop, secondo quanto stabilito dalla Questura, arrivano dopo le ispezioni effettuate lo scorso fine settimana all’interno del locale di Carini. I titolari a PalermoToday: "E' necessario rivedere questa normativa"

Non c’è pace per le discoteche di Palermo. A qualche giorno dalla chiusura del Country di viale dell’Olimpo una nuova tegola cade sulla movida locale. Licenza sospesa anche al Mob Disco Theatre di Carini. I quindici giorni di stop, secondo quanto stabilito dalla Questura di Palermo, arrivano dopo le ispezioni effettuate lo scorso fine settimana all’interno del locale in provincia di Palermo.

Controlli, ancora una volta, che ruotano intorno alla pubblica sicurezza nei locali. Secondo quanto stabilito dalla licenza questa discoteca avrebbe potuto ospitare massimo 1.200 persone. Il personale della Divisione amministrativa della Questura ha però riscontrato delle difformità: 2.373 persone, oltre mille in più rispetto a quanto consentito. Gli agenti così, nella notte tra sabato 23 e domenica 24 novembre, hanno riscontrato l’illecito aspettando però la fine della serata al fine di non creare disordini.

A rispondere a questo provvedimento è la società omonima che gestisce il Mob. “Commettere un illecito - spiega a PalermoToday - è errato ma è necessario rivedere questa normativa. Rispetto al resto dell’Europa, per discoteche della stessa grandezza, siamo indietro. I nostri tecnici e i nostri ingegneri sono già al lavoro. La nostra struttura è molto grande e stiamo facendo dei lavori per aumentare l’agibilità. Il nostro numero è limitante rispetto alla reale capacità di questa discoteca”.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Rispettare tutti i parametri di sicurezza, dunque, è anche l’obiettivo del Mob che precisa “non solo vogliamo rispettare le normative ma vogliamo rispettare tutti i parametri di sicurezza - concludono -. Abbiamo un giardino esterno di più di 600 metri quadrati, aperto al pubblico, che però non viene considerato nella nostra agibilità. La struttura prevede un enorme parcheggio privato all’interno che consente agli avventori di usufruirne senza interferire con la circolazione stradale. Non ci tiriamo indietro anzi cerchiamo un dialogo con le autorità competenti al fine di lavorare tutti al meglio delle nostre possibilità”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Palermo, ragazza di 27 anni muore dopo avere mangiato gamberi

  • La corsa in ospedale e la disperazione, bambino di 3 mesi muore al Di Cristina

  • Tragedia a Isola, accusa un malore mentre esce dall'acqua e muore in spiaggia

  • Maltempo in arrivo: temporali e rischio grandine, scatta l'allerta meteo

  • Suicidio in via Guido Cavalcanti, commerciante di 62 anni si toglie la vita

  • "Ho ucciso io quella donna cinque anni fa: le ho stretto una corda al collo per sei minuti"

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PalermoToday è in caricamento