Cronaca

"E' socialmente pericoloso": disposta la sorveglianza speciale per l'ex deputato Dina 

L'ex parlamentare dovrà restare a casa dalle 20.30 alle 7. La misura di prevenzione personale è stata disposta per un anno e sei mesi. I legali: "Impugneremo il provvedimento"

Nino Dina

L'ex deputato regionale Nino Dina sorvegliato speciale per un anno e sei mesi. Lo ha stabilito il collegio del Tribunale Misure di prevenzione. Era stata la Procura di Palermo, quasi un anno fa, a chiedere l’applicazione delle misure di prevenzione personali, poichè, secondo i giudici, il politico dell'Udc, poi passato al Gruppo misto, a causa dei suoi presunti rapporti con Cosa nostra "è socialmente pericoloso". L'ex parlamentare, originario di Vicari, il mese scorso si è autosospeso dall'incarico in Regione. Il suo gesto però non è bastato ad evitare il provvedimento che lo obbliga a restare a casa dalle 20.30 alle 7 e a firmare periodicamente in commissariato. 

"Siamo rimasti sorpresi del provvedimento - dichiarato i legali Giovanni Di Benedetto e Marcello Montalbano - che ovviamente impugneremo nella convinzione che non sussistano i presupposti per l'applicazione di alcuna misura di prevenzione nei riguardi dell'onorevole Dina. Lo stesso tribunale, infatti, valorizza essenzialmente fatti assai risalenti nel tempo, addirittura datati al 2003, e accertando al tempo stesso la insussistenza di "concreti favori resi al sodalizio". Il politico, si è sempre dichiarato “estraneo” alla accuse mosse nei suoi confronti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"E' socialmente pericoloso": disposta la sorveglianza speciale per l'ex deputato Dina 

PalermoToday è in caricamento