rotate-mobile
Mercoledì, 8 Dicembre 2021
Cronaca

Sole Luna Doc Film Festival, 34 documentari "mondiali" in concorso

L'iniziativa ai Cantieri Culturali alla Zisa, dal 20 al 26 giugno. Il pubblico avrà a disposizione il Cinema De Seta e uno "Spazio arena" adiacente, appositamente allestito

Provengono da tutto il mondo i documentari dell’undicesima edizione del “Sole Luna Doc Film Festival”, che si terrà a Palermo, ai Cantieri Culturali alla Zisa, dal 20 al 26 giugno prossimi. Il pubblico avrà a disposizione il Cinema De Seta e uno “Spazio arena” adiacente, appositamente allestito.  

Condividere l'umana ricchezza attraverso visioni e parole: questo è tra gli obiettivi principe del progetto. Il Festival, ideato da Lucia Gotti Venturato, presidente dell'associazione culturale Sole Luna - Un ponte tra le culture, con la direzione scientifica di Gabriella D’Agostino, si apre nel capoluogo siciliano nella sua undicesima edizione, e vede, in concorso, 34 documentari, scelti tra gli oltre 300 pervenuti durante tutto l'anno, suddivisi nelle sezioni Human Rights e Il viaggio. La prima comprende opere che alzano il velo su luoghi e storie dove i diritti umani, sanciti universalmente, non sono rispettati. La seconda raccoglie tutte le più intense storie umane di popoli, persone e paesaggi, proponendosi di delineare le tappe di un viaggio antropologico capace di edificare un ponte di conoscenza dell’ “altro”, verso cui porsi in un confronto non pregiudiziale.  

“Questo straordinario Festival - ha detto il sindaco Leoluca Orlando, presente in conferenza stampa a Palazzo delle Aquile insieme all'assessore alla Cultura, Andrea Cusumano - ha intuito la dimensione internazionale di Palermo ed accompagna, con la sensibilità e l'occhio critico proprio degli artisti, alcuni temi cari alla nostra Amministrazione, primi fra tutto quelli delle migrazioni e dell'interculturalità. Per questo abbiamo aderito con entusiasmo e sostenuto una manifestazione che sarà ancora una volta veicolo di attrattività e sviluppo legati ad eventi culturali di altissima qualità. Un ringraziamento lo rivolgiamo anche all'Università, che sostenendo questa manifestazione conferma la sua vocazione all'apertura e al dialogo con tutta la comunità cittadina, di cui è sempre più cardine".

A valutare i migliori film di entrambe le sezioni saranno ben cinque giurie: la prima, quella internazionale, composta dal regista e produttore Gianni Massironi, dal film maker spagnolo Lander Camarero, da Adham Darawhsa, medico e Presidente della Consulta delle Culture di Palermo, dal reporter e regista Alessio Genovese, e da Tatiana Lo Iacono, operatrice culturale, anima del Sicilia Queer Film Fest; tre giurie di studenti, i cui lavori si svolgono grazie al sostegno di Poste Italiane, ossia la giuria del liceo scientifico "A. Einstein", quella del Liceo Linguistico "Ninni Cassarà" e quella del Copenhaghen abneGymnsium; infine, non meno importante, quella popolare, rappresentata dal pubblico, che al termine di ogni proiezione, sarà chiamato ad esprimere il proprio voto. Oltre al premio in denaro per il miglior documentario, dunque, e alle menzioni speciali assegnate dalla giuria internazionale, si aggiungono il premio della Giuria speciale di studenti e quello del pubblico. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sole Luna Doc Film Festival, 34 documentari "mondiali" in concorso

PalermoToday è in caricamento