Cronaca Carini

Sequestrato camion con rifiuti speciali: denunciati padre e figlio a Carini

Il mezzo è stato bloccato nello svincolo autostradale della A29 Palermo-Mazara: i due stavano smaltendo in modo illecito i rifiuti pericolosi provenienti dalla demolizione di auto e moto

Due persone denunciate e un camion carico di rifiuti speciali sequestrato. E il bilancio di un'attività di contrasto alla gestione illecita dei rifiuti messa in atto dai carabinieri del Comando Unità per la tutela forestale ambientale e agroalimentare, insieme ai militari della compagnia di Carini, nei pressi dello svincolo autostradale della Palermo-Mazara del Vallo.

La denuncia è scattata per un 54enne e un 34enne, padre e figlio, che adesso dovranno rispondere di trasporto di rifiuti speciali pericolosi e non, mischiati tra loro, senza autorizzazione e senza il formulario obbligatorio per il trasporto. L'autocarro e i rifiuti trasportati provenienti dalla demolizione di autoveicoli (motori, ammortizzatori, circuiti frenanti, filtri olio, filtri gasolio, marmitte, dischi e pastiglie freni), di provenienza e destinazione ignota, sono stati sequestrati.

Visto che non c'era nessun documento che accompagnava i rifiuti secondo i carabinieri forestali il carico sarebbe stato smaltito in modo illegale o abbandonato in qualche area del vasto territorio di Carini trasformando la zona in una discarica a cielo aperto.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sequestrato camion con rifiuti speciali: denunciati padre e figlio a Carini

PalermoToday è in caricamento