Mercoledì, 17 Luglio 2024
Impianti sportivi / Zisa / Via Paolo Gili

Uno skate park ai Cantieri della Zisa, centro culturale pronto a donare la pista

Il Cre.Zi. Plus ha proposto al Comune la realizzazione dell'impianto in uno spazio non ancora utilizzato delle ex Officine Ducrot. Sopralluogo dell'amministrazione. Alotta: "Progetto realizzabile in tempi brevi"

Uno skate park in un'area ancora non utilizzata alle ex Officine Ducrot, ai Cantieri della Zisa. L'idea è partita da Cre.Zi. Plus, centro culturale già presenta all'interno degli spazi di via Paolo Gili. Sarebbe la stessa associazione a donare e a occuparsi dell'installazione della struttura destinata agli skater.

La proposta stuzzica anche l'amministrazione comunale tant'è che i consiglieri Viviana Raja e Fabrizio Ferrandelli, insieme al presidente della Commissione sport e cultura Salvo Alotta e gli assessori allo Sport Sabrina Figuccia e alle Politiche culturali Giampiero Cannella hanno effettuato un sopralluogo per verificare la fattibilità della proposta.

Si tratta di un primo passo, ma al momento non sembrano essere sorti particolari ostacoli per la realizzazione del progetto. "Credo che lo skatepark possa diventare realtà e in tempi abbastanza brevi", afferma Alotta. "Una donazione privata, proposta da uno dei centri culturali dei Cantieri, incontra la volontà della politica di portare avanti l'intervento di riqualificazione urbana con una forte valenza socio-culturale", continua il presidente della Commissione sport e cultura.

"Sono convinto - sottolinea Ferrandelli - che la sinergia che si è sviluppata in queste settimane intorno allo skate park tra soggetti privati e le istituzioni potrà portare alla luce questo spazio cittadino".   

E anche la Giunta non pare essere contraria all'arrivo della pista per gli skater. "Restituire sempre maggiori spazi pubblici riqualificati ai cittadini è uno degli obiettivi dell'amministrazione Lagalla - afferma Figuccia - soprattutto per dare ai nostri ragazzi la possibilità di fare sport in sicurezza e gratuitamente. Dopo il campo da basket dello stadio Schifani, questo è un altro esempio della gestione sociale degli impianti sportivi palermitani".

Dopo la rimozione dello skate park di piazza Vittorio Emanuele Orlando, vicino al tribunale, in pessime condizioni e più volte danneggiato, avvenuta a marzo 2022, gli appassionati della tavoletta a rotelle si erano ritrovati senza una struttura che per anni era stata un riferimento. Adesso sperano che il nuovo spazio ai Cantieri della Zisa possa diventare presto realtà, in attesa anche della pista che dovrebbe sorgere nell'impianto sportivo polivalente di Bonagia, per il quale la Giunta ha dato l'ok al progetto esecutivo nello scorso novembre.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uno skate park ai Cantieri della Zisa, centro culturale pronto a donare la pista
PalermoToday è in caricamento