Cronaca Tribunali-Castellammare / Via Cavour

Lavoro, sit in davanti alla Prefettura contro le “dimissioni in bianco”

La pratica contestata è quella di far firmare ai neo assunti una lettera di dimissioni senza data. Antonella Monastra: "Una vessazione che pesa sul rapporto giovani e impiego, contribuendo ad escludere le donne"

Antonella Monastra

Un sit-in contro le “dimissioni in bianco”, si è tenuto stamattina anche Palermo come in altre città italiane per iniziativa della Cgil, che mira al ripristino della legge 188 del 2007. La pratica contestata è quella di far firmare ai neo assunti una lettera di dimissioni “in bianco”, cioè senza data, in particolare le giovani donne che potrebbero programmare una maternità.

"Una vera e propria vessazione che pesa sul rapporto giovani e impiego, contribuendo ad escludere le donne, specie quelle del Sud, dal mondo del lavoro", ha detto Antonella Monastra, candidata alle primarie del centrosinistra per il sindaco, che ha aggiunto: "Lo Svimez dice infatti che nel Mezzogiorno il tasso di occupazione giovanile (15-34 anni) è giunto nel 2010 ad appena il 31,7% (nel 2009 era del 33,3%) mentre le giovani donne sono ferme nel 2010, al 23,3%. Ben 25 punti in meno rispetto al Nord del Paese (56,5%)”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lavoro, sit in davanti alla Prefettura contro le “dimissioni in bianco”

PalermoToday è in caricamento