Lunedì, 22 Luglio 2024
Cronaca

Psichiatra aggredita e uccisa da un ex paziente: a Palermo un sit-in in ricordo di Barbara Capovani

La manifestazione, che si svolgerà mercoledì 3 maggio, è dedicata alla famiglia della professionista assassinata e a tutte le vittime che hanno pagato con la loro vita l'esercizio del loro lavoro

"Mai più violenza" contro medici, sanitari e donne, i cui effetti rappresentano un problema di salute di proporzioni smisurate". Con queste parole, il presidente dell'ordine dei medici di Palermo Toti Amato, componente del direttivo Fnomceo, il direttore del dipartimento di Salute mentale dell'Asp di Palermo Maurizio Montalbano, e Carola Vicari, presidente dell'Associazione italiana donne medico (Aidm) invitano medici, sanitari e cittadini al sit-in "Mai più violenza" dedicato a Barbara Capovani, la psichiatra aggredita e uccisa a Pisa da un ex paziente. 

La manifestazione, che si svolgerà mercoledì 3 maggio a partire dalle 15.30 a Villa Magnisi, sede dell'Omceo, è dedicata alla famiglia della psichiatra uccisa e a tutte le vittime che hanno pagato con la loro vita l'esercizio della professione. "La violenza è ormai un fenomeno dilagante - precisa ancora Amato - di ordine sociale e culturale prima ancora che sanitario. Bisogna aprire la strada a una rivoluzione culturale, ma serve l'energia e l'impegno di tutti, partendo dalla consapevolezza che l'origine delle aggressioni contro le donne rappresentano una visione "di genere" strutturale e distorta che va estirpata".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Psichiatra aggredita e uccisa da un ex paziente: a Palermo un sit-in in ricordo di Barbara Capovani
PalermoToday è in caricamento