rotate-mobile
Cronaca Carini

Sirti, c'è l'intesa tra sindacati e azienda: revocato lo stato di agitazione 

L'impresa diminuirà i subappalti e quindi si ridurrà il ricorso ai contratti di solidarietà per i lavoratori nello stabilimento di Carini. La Fiom: “Il 4 luglio, come da accordo nazionale, cesseranno anche gli ammortizzatori sociali”

Revocato lo stato di agitazione alla Sirti di Carini. Ad annunciarlo sono i sindacati spiegando che, nel corso di un incontro avvenuto ieri, è stata raggiunta l'intesa con l'azienda, specializzata nella realizzazione e nella manutenzioni di grandi reti di telecomunicazione.

"L'impresa - riferiscono dalla Fiom - diminuirà i subappalti e quindi si ridurrà il ricorso ai contratti di solidarietà per i lavoratori. Inoltre, come da accordo nazionale, il 4 luglio cesseranno del tutto gli ammortizzatori sociali. E anche i 145 lavoratori del sito industriale di Carini torneranno finalmente a percepire l'intera retribuzione, senza più le decurtazioni". Da qui la decisione di mettere fine alla protesta scattata il 4 aprile scorso.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sirti, c'è l'intesa tra sindacati e azienda: revocato lo stato di agitazione 

PalermoToday è in caricamento