Mercoledì, 17 Luglio 2024
Cronaca

Allarme sicurezza nelle città, vertice con il ministro Piantedosi: controlli straordinari anche a Palermo

Il ministro dell'Interno ha incontrato sindaci, prefetti e questori di undici città. Preannunciata l'intenzione di estendere le iniziative già proficuamente avviate dallo scorso gennaio a Roma, Napoli e Milano: "Occorre dare un'efficace risposta al bisogno di protezione in zone dove la percezione di insicurezza è molto diffusa"

Il ministro dell'Interno Matteo Piantedosi ha incontrato ieri sera, in videoconferenza, i sindaci, i prefetti e i questori delle città metropolitane di Bari, Bologna, Cagliari, Catania, Firenze, Genova, Messina, Palermo, Reggio Calabria, Torino e Venezia. "Il titolare del Viminale - si legge in una nota - ha preannunciato l'intenzione di estendere, a tutte le città metropolitane le iniziative già proficuamente avviate dallo scorso gennaio a Roma, Napoli e Milano per migliorare la sicurezza nelle aree urbane".

Si tratta, in particolare, del modello operativo già sperimentato nelle tre principali realtà metropolitane per l'intensificazione - sotto la regia del dipartimento di Pubblica sicurezza - delle operazioni straordinarie, cosiddette "ad alto impatto", realizzate con l'impiego di personale della polizia, dei carabinieri e della guardia di finanza e con la collaborazione delle polizie locali e altre amministrazioni interessate.

"Queste operazioni verranno attuate anche nelle altre città metropolitane dopo la condivisione della loro pianificazione con i sindaci in sede di Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica - si legge nella nota - e ciò al fine di garantire maggiore sicurezza sui territori, assicurando una presenza maggiore e visibile delle forze di polizia e offrendo una più efficace risposta al bisogno di protezione in zone dove la percezione di insicurezza è molto diffusa. La realizzazione di queste attività sarà supportata dall'impiego dedicato delle risorse del Fondo sicurezza urbana. In merito, il Viminale sta già lavorando per una ripartizione di tali risorse in grado di sostenere le progettualità elaborate dai comuni per rafforzare la sicurezza urbana. Il tavolo già attivato al ministero dell'Interno per la riforma del testo unico sull'ordinamento degli enti locali - conclude - sarà inoltre la sede in cui verranno valutate le proposte di intervento normativo formulate dalle città metropolitane per rendere più efficace le azioni a tutela della sicurezza della comunità".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Allarme sicurezza nelle città, vertice con il ministro Piantedosi: controlli straordinari anche a Palermo
PalermoToday è in caricamento