Mercoledì, 4 Agosto 2021
Cronaca Villagrazia / Via San Francesco di Sales

Troppi incidenti in via San Francesco di Sales, i residenti: "Rendete più sicura questa strada"

Sabato l'ultimo incidente con una Fiat 500 che si è ribaltata. Una cinquantina di residenti della zona di Villagrazia ha iniziato la "battaglia" nel 2010 e ha raccolto le firme per chiedere un intervento. Da allora sono comparsi un limite di velocità, il divieto di sorpasso e le bande acustiche

L'ultimo incidente avvenuto in via San Francesco di Sales, sabato 14 aprile

Da più 8 anni chiedono che il Comune, la polizia municipale e la Prefettura intervengano per rendere più sicura quella strada, attraversata quotidianamente da bambini e ragazzini diretti a scuola e meta di fedeli per la presenza del Monastero della Visitazione. L’ultimo incidente, per fortuna senza gravi conseguenze, risale allo scorso sabato quando una Fiat 500 si è ribaltata a seguito di un tamponamento.

I residenti di via San Francesco di Sales, nella zona di Villagrazia, in passato hanno raccolto una cinquantina di firme e inviato raccomandate all’Amministrazione, già a partire dal febbraio 2010, lanciando un appello: "Dobbiamo sottolineare la pericolosità dell'asse viario in questione - scrivono - con lo scopo di arrivare ad una risoluzione delle criticità più volte evidenziate agli uffici e agli organi competenti".

Nelle lettere inviate i residenti fanno notare che si tratta di una strada percorsa sempre più frequentemente da auto, moto e "tir che transitano a forte velocità. Ad aggravare la già precaria sicurezza stradale - scrivevano nel 2010 - è la presenza di due curve con scarsissima visuale per i mezzi che procedono nei due sensi di marcia. Proprio in corrispondenza di tali curve sono frequentissime le frenate improvvise ove non addirittura gli incidenti".

E quindi di nuovo via con fax, mail e segnalazioni chiedendo di posizionare i dossi artificiali. Richiesta alla quale il Comune ha risposto citando il dpr 495/92 e sostenendo che non fosse possibile installare i dossi a causa del passaggio di mezzi di soccorso e trasporto pubblico. I residenti firmatari della petizione hanno puntato il dito contro le istituzioni tirando in ballo eventuali "responsabilità morali, penali e civili" di chi dovrebbe intervenire e non lo avrebbe fatto.

Nel 2012 il settore Ambiente, mobilità e traffico risponde facendo presente che è stato fatto il possibile limite di velocità di 30 chilometri orari (con tanto di segnaletica), divieto di sorpasso e collocazione d tre rallentatori di velocità a effetto acustico. Ma anche questo non avrebbe sortito, secondo i residenti di via San Francesco di Sales, alcun effetto sulla sicurezza stradale: "Bisogna intervenire e impedire che qualche povero Cristo ci rimetta la vita".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Troppi incidenti in via San Francesco di Sales, i residenti: "Rendete più sicura questa strada"

PalermoToday è in caricamento