rotate-mobile
Martedì, 18 Giugno 2024
Cronaca

Piano sicurezza contro furti e aggressioni: al Policlinico anche il riconoscimento facciale

Un modo per rendere più sicuro l’ospedale e al contempo migliorare la viabilità interna, grazie a un secondo ingresso, ed essere sempre più vicino alle necessità degli utenti

Più controlli, telecamere dotate di intelligenza artificiale con riconoscimento facciale, un piano di riorganizzazione degli accessi e punti informativi per i cittadini. Il Policlinico punta a rendere più sicuro l’ospedale e al contempo migliorare la viabilità interna ed essere sempre più vicino alle necessità degli utenti. A tal fine l’azienda ospedaliera universitaria ha adottato nuove misure contro furti, danneggiamenti e aggressioni ai danni del personale, e rivisto i punti di accesso.

Dal prossimo 6 marzo sarà possibile accedere al “Paolo Giaccone” attraverso un secondo ingresso, il varco tra la Dermatologia e l’Istituto di Igiene, che sarà aperto dalle ore 9 alle 14 gestito dalla ditta Medprom. Con questa nuova apertura saranno in tutto cinque i varchi disponibili: due riservati solo all’entrata, ossia il varco principale e quello di prossima apertura, e tre destinati all’uscita: l’ingresso principale, il varco accanto al Cup, e quello accanto all’edificio di Ostetricia e ginecologia, questi ultimi due dotati di casse automatiche per il pagamento del parcheggio.

"L'obiettivo - spiega Salvatore Iacolino, commissario straordinario del “Paolo Giaccone” - è quello di migliorare la viabilità, limitando anche l’eccessivo traffico tra i viali del Policlinico". Ai due ingressi saranno allestite due postazioni che forniranno informazioni sull'acceso alla struttura e sull'utilizzo di tutte le risorse e i servizi disponibili e distribuzione all'utenza materiale informativo. I due punti informativi saranno in funzione dal prossimo primo aprile, dalle ore 8 alle 14, dal lunedì al venerdì.  

In considerazione dell’alto flusso veicolare in ingresso e dei cantieri in corso, al varco principale sarà installato un semaforo che, in caso di parcheggio saturo, bloccherà la barra di accesso. Saranno, inoltre, installati due tabelloni per la comunicazione di informazioni all’utenza come “Parcheggio saturo”, “Lavori in corso”, “numero di posti disponibili per i disabili”. 

In aggiunta alle misure di sicurezza già adottate per innalzare il livello di protezione e tutela del personale e dei pazienti, tra cui ulteriori telecamere dotate di intelligenza artificiale con riconoscimento facciale, dal prossimo 6 marzo, dopo le ore 20, tutti gli accessi dei veicoli, del personale e degli utenti all’interno dell’azienda, saranno registrati in un apposito elenco contenente, ove occorra, il numero di targa e l’orario di ingresso. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Piano sicurezza contro furti e aggressioni: al Policlinico anche il riconoscimento facciale

PalermoToday è in caricamento