Venerdì, 6 Agosto 2021
Cronaca

"Stipendio più alto del dovuto", indagato Antonio Ingroia

Inchiesta sulle retribuzioni del 2017 come manager della società regionale Sicilia e-Servizi. Ingroia era già indagato per il periodo 2013 - 2016. Per quel periodo vengono contestati due maxi-bonus e alcuni rimborsi

Antonio Ingroia

L'ex pubblico ministero Antonio Ingroia, oggi amministratore unico di Sicilia Digitale spa (l'ex Sicilia e-Servizi) nuovamente indagato per peculato. La procura ha aperto un’inchiesta sulle retribuzioni del 2017. Il compenso sarebbe superiore ai limiti previsti dalla legge. La finanziaria regionale 2015 e un decreto legislativo del 2016 hanno introdotto dei limiti agli stipendi degli amministratori nelle società partecipate. I magistrati hanno acquisito tutti gli atti relativi agli ultimi pagamenti in favore dell’amministratore unico della società partecipata. 

Si tratta di una seconda inchiesta. Ingroia è infatti già indagato per il periodo 2013 - 2016. Per quel periodo vengono contestati due maxi-bonus e alcuni rimborsi per alberghi di lusso. Secondo la procura l’ex pm, che non risiede più in Sicilia, aveva diritto solo al rimborso delle spese aeree. Ora i pm indagano sul 2017.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Stipendio più alto del dovuto", indagato Antonio Ingroia

PalermoToday è in caricamento