Cronaca

Show cooking a Palermo: conoscere l’italiano cucinando

Stimolare l’apprendimento della lingua italiana grazie allo Show Cooking, il corso realizzato a Palermo dalla scuola “I Fiori Blu di Sicilia”.

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PalermoToday

Frequentata da chi viene in Italia per apprendere le regole di base della nostra lingua, "I Fiori Blu di Sicilia" ha organizzato, lo scorso ottobre, un corso di cucina per fare toccare con mano l'importanza del cibo come arte dell'apprendere. La storia di un popolo, infatti, è anche la storia della sua gastronomia, ed è uno degli elementi distintivi di luoghi e territori. Il cibo studiato, dunque, per conoscere le radici di un Paese. La Sicilia ha una tradizione culinaria antica e consolidata nel tempo, per questo motivo la scuola, in collaborazione con la pasticceria palermitana Crystal, ha coinvolto un gruppo di studenti, giunti da Marsiglia, nella preparazione dei cibi tipicamente palermitani, compresi quelli dello "Street Food", il cibo di strada conosciuto in tutto il mondo.

Il corso di cucina organizzato dalla scuola, unendo studio della lingua e conoscenza delle abitudini dei siciliani ai fornelli, ha avuto come obiettivo quello di consentire ai partecipanti di apprendere nuovi termini culinari, e di toccare con mano pietanze che hanno accompagnato la loro permanenza in città.

All'interno del laboratorio della pasticceria Crystal, grazie alla presenza di Gaspare Martinez e Francesco Caravello, è stato realizzato un menù siciliano completo, dagli anelletti al forno alle arancine, passando per le Panelle e le Crocchè. Spazio, poi, anche al dolce. I corsisti, infatti, hanno osservato il lavoro minuzioso richiesto per la realizzazione delle cassatine siciliane, ma anche della Pasta Reale per realizzare la frutta martorana, con le sue forme variegate e i mille colori. Infine, hanno potuto vedere come nasce la scorza del dolce che, rispetto a tutti gli altri, rappresenta la Sicilia, ovvero il Cannolo di ricotta. Entusiasmo e curiosità da parte dei corsisti, coinvolti in questo viaggio tutto palermitano, cinque ore di full immersione e di mani in pasta che hanno regalato ai presenti gioie e leccornie.

Per conoscere un popolo non basta la sua lingua; cucina, cultura, cibo e folclore, è necessario amalgamare tutti quegli elementi che hanno contribuito, nel tempo, a formarne la tradizione. Solo così, si avrà la certezza di averne toccato le radici, l'odore, il sapore e l'essenza vera.

Tutte le informazioni su https://www.fioribludisicilia.com/it/

E alla pagina Facebook https://www.facebook.com/fioribludisicilia?fref=ts

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Show cooking a Palermo: conoscere l’italiano cucinando

PalermoToday è in caricamento