Mercoledì, 23 Giugno 2021
Cronaca

Politiche giovanili, a Palermo il meeting tra 12 paesi della Ue

L'iniziativa dei Comuni siciliani che aderiscono all'Unione degli assessorati nell'ambito del progetto "Share and change" per discutere sui metodi di lavoro adottati con i giovani a livello europeo

Palermo diventa per 4 giorni la capitale delle politiche giovanili in Europa. E’ partito ieri “Share and Change” il seminario organizzato dall’Unione degli
Assessorati per discutere sulle strategie adottate da associazioni, enti pubblici e privati che lavorano con i giovani. Quattro giorni di dibatti e confronti che coinvolgeranno 24 operatori giovanili provenienti da 12 Paesi Europei quali Slovacchia, Malta, Portogallo, Romania, Spagna, Bulgaria, Polonia, Grecia, Turchia, Estonia, Lituania e Italia.

“Il principale obiettivo - afferma il professore Giacomo Mulè, presidente dell’Unione degli Assessorati, - è avviare un confronto sui diversi metodi di lavoro utilizzati nelle differenti nazioni partecipanti, ma sempre nell’ambito del mondo giovanile. Condividere queste tecniche consentirà di individuarne criticità e punti di forza e di pensare a strategie comuni a sostegno dei giovani nei vari Paesi”. L'iniziativa voluta dal programma comunitario Gioventù in Azione è solo la prima tappa di un percorso di confronto sui metodi di lavoro adottati dai leader dei gruppi giovanili della comunità europea.
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Politiche giovanili, a Palermo il meeting tra 12 paesi della Ue

PalermoToday è in caricamento