rotate-mobile
Venerdì, 14 Giugno 2024
L'appello / Sferracavallo

Comitato Sferracavallo scrive al sindaco: "No alla musica fino alle 3:30, qui non è una discoteca"

Lettera indirizzata oltre che a Lagalla anche agli assessori Carta e Forzinetti in vista dell'approvazione del regolamento sulla movida

No alle discoteche aperte fino alle 3.30. E' questo in estrema sintesi il contenuto di una lunga lettera che il Comitato permanente Sferracavallo ha inviato al sindaco Roberto Lagalla, agli assessori Maurizio Carta e Giuliano Forzinetti e al comandante della polizia municipale Margherita Amato.

"La borgata di Sferracavallo - è l'inizio della missiva - non può perdere la sua bellezza e tranquillità. L’amministrazione comunale e le istituzioni decentrate devono avere una visione che tuteli e garantisca i diritti di tutti, residenti e commercianti. Il nuovo regolamento comunale sulla movida  - prossimo all’approvazione in Consiglio comunale  - che prevede la possibilità per i locali di Sferracavallo, oltre che di Romagnolo dell’Addaura e di Mondello, di consentire la musica fino alle 3.30 di notte, va oltre ogni possibile immaginazione e rispetto del viver comune. Non si può trasformare la borgata di Sferracavallo in una discoteca a cielo aperto".

"Non vogliamo - prosegue il comitato - che Sferracavallo continui ad essere il ricettacolo di un 'turismo cittadino' di massa incline al disordine e a non rispettare le regole. Barcarello, la Zotta e la piazza sono prese d’assalto nel periodo estivo rendendo invivibile la borgata, nonostante l’attivazione delle zone pedonali e dei divieti di sosta. Già l’anno scorso, con un regolamento molto più restrittivo che stabiliva la possibilità di diffondere musica fino all'1.30 di notte, questo comitato ha sollecitato più volte l’intervento degli organi competenti a causa di molti locali, presenti da Barcarello fino alla piazza, che non curanti degli abitanti hanno ogni giorno della settimana diffuso musica ad altissimo volume impedendo la conduzione di una vita adeguata ai ritmi di lavoro e di riposo a noi cittadini disturbando la quiete pubblica".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Comitato Sferracavallo scrive al sindaco: "No alla musica fino alle 3:30, qui non è una discoteca"

PalermoToday è in caricamento