rotate-mobile
Cronaca Sferracavallo

Non si ferma all’alt dei carabinieri, inseguimento per le vie di Sferacavallo

Un giovane che viaggiava su un'auto rubata ha ignorato un posto di blocco. I militari sono riusciti a fermarlo. Processato per direttissima è stato condannato a otto mesi di reclusione

A bordo di un’auto rubata sfonda un posto di blocco dei carabinieri dando vita a un inseguimento per le vie di Sferracavallo. E’ successo ieri mattina intorno alle 5. I militari hanno visto una Fiat Punto giungere a velocità sostenuta e hanno intimato l’alt, ma il conducente ha proseguito la marcia accelerando e dandosi alla fuga. Ne è scaturito un pericoloso inseguimento per le vie adiacenti terminato alcune centinaia di metri dopo quando i carabinieri sono riusciti a bloccare l’autovettura e identificare il conducente in S.C. di 22 anni.

Gli immediati accertamenti alla banca dati hanno permesso di accertare che l’autovettura fosse rubata e il giovane è stato accompagnato in caserma dove è stato arrestato con l’accusa di resistenza a pubblico ufficiale e ricettazione. Il mezzo è stato restituito al legittimo proprietario S.C. è stato  processato per direttissima e condannato a 8 mesi di reclusione (pena sospesa e rimesso in libertà) e a 4 mesi di lavori a disposizione per la comunità.

 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Non si ferma all’alt dei carabinieri, inseguimento per le vie di Sferacavallo

PalermoToday è in caricamento