Martedì, 15 Giugno 2021
Cronaca Sferracavallo

Dopo Vergine Maria e Barcarello, alga tossica anche a Sferracavallo: vietato fare il bagno

L'Arpa ha rilevato la sua presenza, con valori sopra i limiti di legge, nei campioni d'acqua prelevati. Può causare raffreddore, difficoltà respiratorie e febbre: "Si consiglia di non sostare nemmeno nelle immediate vicinanze"

Vietato fare il bagno non solo a Vergine Maria e Barcarello, ma anche a Sferracavallo: c'è l'alga tossica. A dirlo è l'Agenzia regionale per la protezione dell'ambiente (Arpa) che conferma la presenza di "Ostreopsis ovata", con valori sopra i limiti di legge, nei campioni d'acqua prelevati. La microalga marina può irritare le mucose respiratorie e congiuntivali, causare raffreddore, tosse e febbre.

L’Amat ha già posizionato i cartelli di divieto di balneazione. "Si consiglia di non sostare - afferma il Comune - nemmeno nelle immediate vicinanze". Le zone non sono nuove alla presenza dell'alga tossica: a Vergine Maria già nel 2014 era scattato il divieto, e nel 2015 la balneazione era stata interdetta anche a Sferracavallo e Barcarello. L'allarme a metà agosto dello stesso anno era poi rientrato. Adesso l'"Ostreopsis ovata" è tornata. 


 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Dopo Vergine Maria e Barcarello, alga tossica anche a Sferracavallo: vietato fare il bagno

PalermoToday è in caricamento