menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
(foto archivio)

(foto archivio)

"Ha fatto sesso con un suo studente", professoressa palermitana rischia processo

Dopo le indagini della Squadra mobile la Procura ha chiuso l'inchiesta. L'ipotesi di reato è quella di "atti sessuali con un minorenne". Fra i corridoi, nel 2012, circolava la voce di quella relazione "clandestina" in una scuola della periferia

Lei è un’insegnante di 41 anni, lui è un suo alunno di 16, uno dei più bravi della classe. E nonostante la differenza di età avrebbero ceduto alla passione di una relazione proibita. Dopo le indagini della Squadra mobile il sostituto procuratore Ilaria De Somma ha chiuso l’inchiesta e adesso la professoressa rischia un processo per “atti sessuali con un minorenne”.

La vicenda risale al 2012, quando tra i corridoi di un istituto della periferia - come ricostruisce il quotidiano La Repubblica Palermo - si cominciava a vociferare del rapporto intrattenuto tra i due. Lo studente avrebbe scritto una lettera carica di sentimento alla sua prof, che ha risposto con una missiva altrettanto appassionata. Uno scambio di messaggi sempre più fitto e intimo, sino a quando i due non decidono di saltare assieme le lezioni.

Si sarebbero incontrati vicino scuola, dirigendosi nello spiazzale dello Stadio delle Palme e nel garage condominiale dell’insegnante. Stando alle indagini sarebbero due i rapporti sessuali contestati alla donna, che adesso avrà venti giorni per chiedere alla Procura di essere interrogata e presentare una memoria difensiva. Il caso sarebbe saltato fuori dopo alcuni esposti anonimi in tribunale e al Provveditorato degli studi in cui si denunciavano i presunti abusi sessuali.

La scuola aveva avviato delle indagini interne che però si erano concluse con un "nulla di fatto". Il giovane, che forse cominciava a sentirsi a disagio per l’accaduto, si sarebbe confidato con alcuni compagni e con un’altra insegnate, che decise poi di avvertire la coordinatrice di classe e i genitori del ragazzo. Il padre, infatti, riuscì ad avere un colloquio con l’insegnante, chiedendole di interrompere quella relazione clandestina.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

PalermoToday è in caricamento