rotate-mobile
Venerdì, 21 Gennaio 2022
Cronaca

Ripreso a fare sesso al centro commerciale, chiede 500 mila euro di risarcimento

La richiesta arriva da parte del giovane sorpreso dalle telecamere di videosorveglianza del centro La Torre mentre consumava un rapporto con la fidanzata, all'epoca minorenne. Le immagini hanno fatto il giro del web. "Non posso più uscire da casa"

Era stato ripreso dalle videocamere del centro commerciale La Torre, lo scorso gennaio, mentre aveva un rapporto sessuale con la propria fidanzata (VAI ALL'ARTICOLO). Il video era stato inviato da un'addetta al servizio antincendio a un amico e poi era finito nel circuito dei social, rimbalzando da smartphone in smartphone tramite Whatsapp. Ora quel giovane di 22 anni chiede un risarcimento di 514 mila euro all'amministrazione del centro commerciale.

Secondo quanto riporta RepubblicaPalermo, il giovane seguito da uno psicologo denuncia danni biologici e morali, trascorre gran parte del tempo a casa perchè teme di essere riconosciuto e i genitori della fidanzata non vogliono che la frequenti. "A novembre - afferma l'avvocato Marcello Assante  - avremo un incontro con i legali del megastore. Se non troveremo un accordo proporremo un giudizio civile".

La dipendente del centro (un'addetta dell'antincendio) e il suo amico che postò il video su Facebook sono indagati per diffamazione attraverso internet. Mentre i due giovani ex fidanzati per atti osceni in luogo pubblico.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ripreso a fare sesso al centro commerciale, chiede 500 mila euro di risarcimento

PalermoToday è in caricamento