Sesso al centro commerciale, le lacrime di Giulia: "Quel video hard ha distrutto la mia vita" | VIDEO

Il caso della giovane ripresa durante un incontro focoso nel parcheggio del "La Torre". I fatti risalgono al gennaio del 2015: lei, all'epoca, 17enne divenne suo malgrado la protagonista di un filmino che diventò virale sui social e Whatsapp

 

Quello che credevano fosse un loro momento di "intimità", nonostante si trovassero nel parcheggio di un centro commerciale, si è trasformato per lei, Giulia, all'epoca 17enne, in un vero incubo. Qualcuno immortalò con il cellulare quella "sveltina". Immagini che fecero rapidamente il giro del web, distruggendo la reputazione della ragazza. Che adesso ha deciso di parlare alle Iene: "Lo faccio per togliermi un peso".

I fatti risalgono al gennaio del 2015 e in tre sono finiti a processo. La ragazza si trovava nei sotterranei del centro commerciale di Borgo Nuovo in compagnia del suo ormai ex fidanzato. Gli obiettivi delle telecamere di sicurezza, gestite dall’azienda napoletana FireService srl, ripresero tutte le fasi di quel focoso incontro. Da quel momento in poi, con la "complicità" di Facebook e Whatsapp, le vite della ragazza venne stravolta. Il video si diffuse a macchia d'olio in tutta la città esponendo la ragazza, allora diciassettenne, a commenti e critiche di amici e compagni di scuola. La giovane, infatti, per un lungo periodo non è più uscita di casa, abbandonando la scuola e ogni attività. Adesso lo sfogo alle Iene: "Quel video mi ha distrutto la vita".

Potrebbe Interessarti

Torna su
PalermoToday è in caricamento